Previsione dei prezzi Bitcoin: BTC/USD consolida tra $13.600 e $14.000, l’ulteriore aumento è immediato

Previsione dei prezzi Bitcoin (BTC) – 1 novembre 2020
Dopo aver testato nuovamente la resistenza da 14.000 dollari, BTC/USD è stata costretta a un movimento a distanza tra i 13.600 e i 14.000 dollari. Negli ultimi due giorni, BTC ha oscillato nell’attuale range di prezzo.

Livelli di resistenza: $13.000, $14.000, $15.000
Livelli di supporto: $7.000, $6.000, $5.000

BTC/USD – Grafico giornaliero
Poco dopo il retest alla resistenza da 14.000 dollari del 31 ottobre, i tori Bitcoin non sono stati in grado di ripetere il test o di rompere la resistenza attuale. Piuttosto, il prezzo ha oscillato tra i 13.600 e i 14.000 dollari. Gli acquirenti alla volta hanno spinto il prezzo del BTC al di sopra di 13.973 dollari, ma non sono riusciti a sostenere la tendenza al rialzo. Tuttavia, se i tori non riescono a sostenere oltre i 14.000 dollari e gli orsi si rompono al di sotto della fascia di prezzo più bassa, il prezzo di BTC scenderà. Questo suggerirà che il momentum rialzista di Bitcoin è indebolito.

La moneta del re sta attualmente fluttuando tra l’attuale fascia di prezzo. Per esempio, se il Bitcoin rimbalza sopra il supporto di $13.800, il momentum salirà e romperà la resistenza di $14.000. Il momentum rialzista si estenderà ai massimi precedenti. Nel frattempo, BTC sta negoziando a $13.838 al momento della scrittura. La moneta è bloccata tra i 13.600 e i 14.000 dollari. Il crypto è ancora scambiato nella regione di ipercomprato al di sopra del range dell’80% dello stocastico giornaliero.

Il termine „Hash Rate“ è coniato da una società che non si preoccupa del suo recente calo

Il termine „Hash Rate“ è stato coniato da Garrick Hileman, il responsabile della ricerca di Blockchain .com.Bitcoin hash rate è diminuito durante l’anno, ma il prezzo rimane invariato. Blockchain .com è stato fondato nel 2011. La società ha coniato il termine „hash rate“ come una metrica che „stima [il] numero di terahashes al secondo, la rete Bitcoin sta performando“. Si presume che l’hash rate Bitcoin tenda ad essere altamente volatile. Quest’anno è sceso al punto più basso, cioè 76 milioni di TH/s, il 25 marzo, ma poi è risalito di nuovo.
È salito dopo il più recente dimezzamento del blocco Bitcoin. In un’intervista, Hileman ha indicato di non vedere il recente calo come un motivo di preoccupazione. Ha detto quanto segue: „Il tasso di hashish è sostanzialmente più alto di quello che ha seguito il dimezzamento di maggio. Quindi, per me, non si registra come una grande preoccupazione“. È un dato interessante. Ma abbiamo visto altri cali dopo il dimezzamento che, in termini di percentuali, sembrano più o meno simili. Quindi potrebbe essere solo rumore o qualcosa che non è così significativo, ma è qualcosa da monitorare di sicuro“.
BTC/USD – Grafico a 3 ore
Nel frattempo, Bitcoin sta operando in una fascia di prezzo. Un’evasione spingerà la moneta a superare la resistenza attuale. Il 29 ottobre la Bitcoin Code ha opposto resistenza. Il corpo della candela ritracciato ha testato il livello di ritracciamento di Fibonacci del 38,2%. Ciò implica che il mercato aumenterà e raggiungerà un livello di 2,618 estensioni Fibonacci.

Dieser Eintrag wurde veröffentlicht in Markt von admin. Setze ein Lesezeichen zum Permalink.